La Torre di Maggiana “detta del Barbarossa” è una fortificazione di origine medievale risalente al XII secolo, il cui nome va ricondotto alla leggenda secondo cui  la famiglia Mandelli avrebbe offerto ospitalità all’imperatore Federico I (il Barbarossa) nel 1158. Della decorazione ad affresco che un tempo ornava i locali resistono alcuni lacerti rappresentanti trofei d’armi.
Attualmente è sede del Museo di Arte Contadina il quale, allestito con cura dal Gruppo Amici di Maggiana, raccoglie manufatti del lavoro e dell’arte contadina. Sulla terrazza, in cima alla torre, si gode un bellissimo panorama sul lago e sulle montagne circostanti.

Un’antica Torre Medievale che custodisce tante curiosità del territorio, la storia di una processione e una vista mozzafiato.

Il museo della Torre di Maggiana fa parte del Sistema Museale della provincia di Lecco ed è inoltre presente in numerosi itinerari del territorio tra cui Itinerario Medievale.

Giorni e Orari di apertura:
Dalle 10:00 alle 12:00 nei seguenti giorni:
Dal mese di Aprile a Settembre: Sabato e Domenica.
Aperture straordinarie: 2 Aprile, 25 Aprile, 1 Maggio, 15 Agosto

Per richieste di aperture straordinarie nei infrasettimanali,
mandare una e-mail all’indirizzo museotorremaggiana@gmail.com o, in alternativa a mandello@prolocolario.it.

Ingresso: Offerta libera.

Come raggiungerci:
Facilmente raggiungibile in treno da Milano, Lecco e Sondrio, scendendo alla stazione di Abbadia o Mandello, e percorrendo parte del Sentiero del Viandante fino a raggiungere la frazione di Maggiana.
In auto è possibile raggiungere la Torre salendo da Mandello per la Frazione di Maggiana, dove sono disponibili diversi parcheggi.

Servizi:
– Parcheggi per auto e per pullman da massimo 20 posti
– Servizi Igienici
– Spazi per ristorazione: all’aperto nei nei giardinetti pubblici circostanti
– Bar e Ristorante nelle immediate vicinanze,
– Book-shop all’ingresso della Torre